Andrea non nasce in vigna e nemmeno cresce in cantina ma in un quartiere popolare della capitale. I suoi pomeriggi di undicenne trascorrono giocando a battimuro e a “struscio” con i doppioni delle figurine dei Calciatori Panini. Il padre compra il vino direttamente dal consorzio dietro casa oppure per corrispondenza. Dopo la laurea in Economia, per quasi 20 anni fa il consulente e il manager in diverse multinazionali del settore informatico. Gira in lungo e in largo l’Europa e qualche altro continente. Il lavoro gli dà tanto ma non lo fa sentire più completamente soddisfatto. Così, dopo alcune riflessioni, decide di iniziare una nuova fase della sua vita: la 4.0! Al primo posto della sua “wishlist” c’è una parola di quattro lettere: “VINO”. Si diploma con la FIS e ora segue un Master Executive sul vino, per continuare ad imparare. Non perde occasione per degustare e scrivere. E siamo solo all’inizio.

Viaggio alla scoperta degli autoctoni “minori”: Il Casavecchia, un’origine antica per un vino davvero moderno!

Questo breve viaggio alla scoperta degli autoctoni “minori” della nostra penisola inizia dalla provincia di Caserta. Siamo in Terra di Lavoro, da sempre considerata una zona ad altissima vocazione viticola specie per vitigni come l’Aglianico ed il Piedirosso. Da una ventina di anni però, in un gruppetto di comuni situati a nord di Caserta, non…